martedì 5 gennaio 2016

Tutorial cover in Fimo

Ciao!! Dopo avervi illustrato la tecnica per realizzare una cover in silicone, voglio ora spiegarvi il metodo che ho inventato per creare una cover con le paste polimeriche.

Tecnica 2: PASTA POLIMERICA
Per prima cosa, sappiate che una cover realizzata con la pasta polimerica, non sarà, ovviamente, MAI elastica come una in silicone. Dovrete quindi fare molta attenzione a lavorarla perfettamente prima di cuocerla e a scegliere, tra le varie marche, quelle maggiormente elastiche e resistenti.
Se seguite questo blog (o il mio canale) da tempo, sapete che spesso vi ho parlato di quanto possa essere elastico il Fimo. Le uniche due regole da seguire affinché però questa caratteristica rimanga sono condizionarla perfettamente prima della cottura (ossia, la pasta deve essere particolarmente morbida e lavorabile, senza parti dure) e cuocerla nel modo giusto. Al contrario, vi ritroverete un risultato terribile come questa povera bambolina di Angenia.

La pasta Fimo è quindi quella che vi consiglio per questo progetto, così come la To-do you clay, che pur non essendo altrettanto elastica, è ancora più resistente.

Per realizzare una cover vi serviranno:

  • della pasta polimerica (colore a scelta) più, opzionalmente, della pasta trasparente (io preferisco quella di marca Premo) che aumenta l'elasticità
  • un facsimile del vostro telefono (come nella tecnica con il silicone)
  • carta stagnola e carta da forno
  • matterello o macchina per la pasta
  • bisturi o taglierino
Condizionate bene la pasta polimerica e stendetela. Il trucco sta nello stendere uno strato abbastanza sottile (ma non troppo). Considerando le misure della macchina per la pasta, diciamo tra 3-4.
Avvolgete il facsimile (*) del telefono prima nella carta stagnola e poi ricopritelo con la sfoglia che avete appena tirato. La carta stagnola eviterà che il facsimile si attacchi alla pasta cruda in fase di cottura.
(*) parto dal presupposto che avrete realizzato il facsimile con pasta polimerica di scarto. In alternativa, usate SOLO materiali che possono andare in forno!!!

Prima di cuocere, eliminate gli eccessi di pasta in corrispondenza della fotocamera, del flash, dei vari pulsanti o porte, e ovviamente liberate la zona dello schermo.
Mettete a cuocere seguendo le indicazioni specificate sulla confezione della pasta.
A fine cottura, lasciate riposare la cover. Quando sarà completamente fredda, rimuovete il facsimile all'interno e procedete decorandola a vostro piacimento.
Ribadisco che non otterrete una cover morbida come quella in silicone, in confronto alla quale questa sarà anche più pesante, ma con un po' di pratica e qualche accorgimento sarà sicuramente possibile realizzare una custodia personalizzata altrettanto creativa!
Vi lascio uno dei video che ho pubblicato seguendo questa tecnica.





0 commenti:

Posta un commento

Tu cosa ne pensi?

Created By Sora Templates