mercoledì 13 agosto 2014

Tutorial incollare il Fimo al metallo

Da quando ho iniziato ad usare le paste polimeriche ho provato diverse colle per rendere saldi i miei accessori ai componenti metallici, quali cammei, orecchini a perno e anelli.

La prima colla che ho provato è stata quella bicomponente, che viene venduta in una doppia siringa ciascuna contenente un componente diverso. Per usarla bisogna versare uguale contenuto delle due siringhe in un contenitore e mischiare le due parti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Non mi sono trovata bene con questa colla per diversi motivi:
  • era altamente tossica
  • si seccava troppo rapidamente e non avevo il tempo di incollare tutti gli accessori
  • non aveva una buona resa
  • era particolarmente filamentosa e di difficile applicazione
  • il costo era piuttosto alto

Poi c'è la colla E-6000, un prodotto che, almeno su facebook, ha diviso il mondo creativo in due categorie: chi la ama e chi la odia. Io rientro decisamente in questo secondo gruppo, perché:

  • anche questa colla è particolarmente tossica (leggo sulla confezione che è possibilmente cancerogena)
  • ha un odore molto molto sgradevole
  • non è fornita di beccuccio (almeno la confezione che ho preso io) quindi è difficile applicarla su superfici piccole
  • è eccessivamente filamentosa
  • soprattutto NON INCOLLA
In questo video vi mostro un esperimento per farvi capire quanto pessima sia questa colla per attaccare il Fimo al metallo. 
Alla fine del filmato sottolineo di aver lasciato in posa la colla per 24 ore e secondo le modalità d'uso riportate sulla confezione i tempi di posa vanno dalle 24 alle 72 ore.
Avevo quindi lasciato un ultimo spiraglio a questo prodotto che però posso definitivamente cestinare perché in un secondo momento ho riprovato ad incollare la pasta ad una base metallica lasciandola ad asciugare per 5 giorni (quindi altro che 72 ore!) ottenendo sempre lo stesso risultato: NON INCOLLA.
Probabilmente è un prodotto che va bene su altre superfici, perché come sapete a materiali diversi corrispondono anche reazioni e colle diverse, quindi l'unico motivo per cui non l'ho ancora buttata nel secchio della spazzatura è questa vaga possibilità di utilizzarla in futuro su superfici in vetro, ceramica, legno o quant'altro.
Vi farò sapere.

C'è chi poi suggerisce di utilizzare il Fimo Liquid come collante, di versare cioè un goccino di liquido sulla base metallica, poi metterci la pasta cruda, mettere tutto in forno, e una volta terminata la cottura il Fimo Liquid farebbe da aggrappante.
Niente di più sbagliato.
Per curiosità ho fatto un tentativo, dovevo realizzare un cammeo quindi ho versato del Fimo Liquid sulla base metallica cospargendolo per bene con un dito, ho modellato sopra il ciondolo e messo in forno. Dopo la cottura, tirando senza sforzo, la pasta cotta è venuta via abbastanza facilmente, e come potete vedere dalla foto che ho scattato subito dopo, il Fimo Liquid sul retro è rimasto attaccato alla pasta formando una specie di pellicola, senza attecchire in alcun modo sulla superficie del cammeo.
E' quindi una soluzione che vi sconsiglio. Il Fimo Liquid non è nient'altro che pasta allo stato liquido, non è una colla, e l'unico caso in cui può essere utilizzato per incollare è quando volete unire due pezzi di pasta tra loro.

La colla che invece utilizzo abitualmente e di cui al momento non ho trovato un sostituto migliore è la Super Attak precision. Ovviamente anche in questo caso è bene non inalarla (è comunque tossica) e utilizzare tutti gli accorgimenti per non farsi male. Se avete già visto il video postato sopra avrete già constatato la netta differenza tra questa colla e la E-6000 a cui ho accennato prima.
Tuttavia, mettere solo la colla non basta per far sì che la pasta sia ben salda nel tempo, quindi ecco alcuni consigli:
  • prima di incollare, grattate la superficie con della carta vetrata, una limetta per unghie, qualcosa che vi permetterà di rendere ruvida sia la superficie metallica sia della pasta (nel punto in cui andrete ad incollare il metallo).
  • pulite bene la superficie da eventuali polveri residue
  • una volta applicata la colla e unite le due parti, tenete in pressione per qualche secondo (io aspetto circa 10 secondi)
  • lasciate in posa l'oggetto per 24 ore almeno prima di utilizzarlo
  • Le alte temperature danneggiano la colla. Se ad esempio vi rendete conto DOPO aver incollato che volete aggiungere altri dettagli e quindi avete la necessità di cuocere di nuovo la pasta, sappiate che nella cottura la colla evaporerà e dovrete incollare di nuovo (infatti, se mi capita di sbagliare ad attaccare la base metallica, semplicemente rimetto tutto nel forno e riesco con facilità a rimuoverla).
Questo è tutto :) Ho altre colle da provare che mi avete consigliato e di cui se potrò vi parlerò in futuro. Spero vi sia stato utile questo articolo!

2 commenti:

  1. Ciao! Bellissimi i tuoi tutorial, volevo chiederti, che colla consigli per incollare delle decorazioni in fimo su una parrucca?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, grazie del commento! Non avendo mai dovuto usare questo materiale, non saprei proprio cosa consigliarti!

      Elimina

Tu cosa ne pensi?

Created By Sora Templates