lunedì 18 agosto 2014

Tutorial conservare il Fimo

I panetti di Fimo e in generale di tutte le paste polimeriche tendono con il tempo a seccarsi ed indurirsi. Potrebbero sembrare a quel punto inutilizzabili, ma in realtà non è così perché è possibile recuperarli
Per risparmiare tempo e fatica e soprattutto per impedire che la pasta si sporchi di polvere che, per quanto possiate tenere pulito il vostro angolo creativo, arriverà sempre beffarda a depositarsi sui panetti, ci sono alcuni accorgimenti.
Dopo diverso tempo passato con la pasta Fimo mi sono accorta che sulle confezioni è presente una pellicola adesiva che vi permetterà di richiudere il panetto (a patto di non rompere tutta la confezione, cosa mooolto probabile).
Quando non è possibile richiudere il panetto nella sua confezione originale perché appunto avete rotto la carta oppure avete mischiato più colori e volete conservare gli avanzi, le bustine di plastica vi saranno utilissime. Il Fimo e le altre paste polimeriche fanno reazione con alcuni tipi di plastica e plexiglass, ma non con queste bustine che hanno anche la chiusura zip e che vi permetteranno quindi di conservare la pasta al riparo da aria e polvere.
Per conservare invece le skinner blend o le sfoglie di pasta io utilizzo i fogli in plastica dei raccoglitori ad anelli, quelli per intenderci con i fori laterali. Li taglio con le forbici da un lato per poter conservare e riprendere la pasta con facilità risparmiando molto spazio senza rovinare la sfoglia.
Per fare più ordine e per una sicurezza in più conservo tutti i panetti aperti in un contenitore di vetro per alimenti, che mantiene la pasta fresca.
Anche la conservazione del Fimo Liquid richiede qualche accortezza e personalmente recupero vecchi barattolini di vetro come quelli utilizzati per la vernice ad acqua della Steadtler di cui vi parlerò in futuro.
Evitate di mettere a contatto la pasta con:
  • bicchieri, posate e piatti di plastica
  • polistirolo
  • copertine per CD e contenitori in plastica per alimenti o scatole di cioccolatini
tutti prodotti con cui ho avuto pessime esperienze e che ho trovato sciolti dopo qualche tempo a contatto con la pasta.
Per quanto riguarda invece gli attrezzi da cake design in plastica (quelli utilizzati per la pasta di zucchero) non ho trovato che la pasta faccia reazione.

0 commenti:

Posta un commento

Tu cosa ne pensi?

Created By Sora Templates