mercoledì 30 luglio 2014

Come organizzare un mercatino

La maggior parte delle persone che realizza oggetti fatti a mano sogna prima o poi di poter esporre le proprie opere. Oggi cercherò con voi di stilare un elenco di regole che mi è stato utile tenere a mente nelle esposizioni che ho vissuto e che ho capito di volta di in volta.
L'idea di questa breve guida mi è venuta in mente dopo la seconda esperienza al Teramo Comix. Vivendo la stessa fiera da un anno all'altro ho potuto notare tante differenze facendo più attenzione a dettagli che in passato avevo trascurato.
  • Per prima cosa, è bene informarsi in anticipo e se possibile, su chi saranno gli altri espositori. Ritrovarsi ad una fiera con altri 20 tavoli accanto che espongono lo stesso tipo di prodotto non è il massimo!
  • Preventivate la spesa totale che comporterà l'esposizione, che include in linea di massima: prenotazione del tavolo (che varia da fiera a fiera), benzina, autostrada, parcheggio, cibi e vivande, eventuale pernottamento e tutto il materiale necessario per il tavolo. Valutate con attenzione la convenienza di determinate fiere che spesso per cifre altissime vi forniranno molto poco e se potete, cercate di dividere il tavolo con qualche altro artigiano che possibilmente dovrà esporre materiale diverso dal vostro.
  • Prima di esporre è bene essere provvisti di: tovaglie per coprire il tavolo, espositori per bigiotteria (nel caso sia questo il vostro settore) possibilmente tutti dello stesso colore per evitare discromie sul tavolo e che siano abbinabili al colore delle tovaglie, cassetta di sicurezza per conservare i soldi, biglietti da visita (importantissimi!!), bustine e materiale per pacchetti regalo, attrezzatura minima per riparare o modificare su richiesta gli oggetti che esponete, lampade con luci fredde (ammesso che abbiate un attacco di corrente), un banner pubblicitario per attirare l'attenzione dei visitatori sul vostro banchetto, penna e blocchetto per ricevute, uno specchio e decorazioni varie. Personalmente ho realizzato un espositore per orecchini in cartapesta rappresentante Totoro che porto sempre con me e che credo di ricreare in futuro, magari dedicandogli anche un piccolo tutorial.
    Ricordatevi inoltre di portare con voi un igienizzante mani e nel caso di fiere al chiuso di deodoranti per purificare l'ambiente.
Un Totoro in cartapesta per i miei orecchini a tema Studio Ghibli
  • Se realizzate bigiotteria può essere una buona idea quella di indossare uno degli accessori in esposizione per mostrare innanzitutto che siete le prime persone ad apprezzare il vostro lavoro, e poi a dare una dimostrazione semplice di come i vostri accessori appaiano indossati.
  • Cercate un modo per passare il tempo, magari portandovi del lavoro da terminare per dare anche una piccola dimostrazione a chi si avvicinerà al vostro banchetto spinto dalla curiosità.
  • RIEMPITE IL TAVOLO. Cercate di renderlo STRACOLMO di accessori! Un tavolo spoglio raramente darà nell'occhio, specie tra tanti altri concorrenti!
Partecipare ad una fiera, spostarsi da casa per mettere in mostra oggetti a cui avete lavorato per mesi, il contatto umano che si crea con gli altri espositori (al 99% ho incontrato sempre persone squisite), l'impegno nel disporre e decorare la propria postazione, vivere per qualche giorno realtà diverse dalla propria quotidianità, specie quando si espone in città lontane da casa, sono tutti dettagli che mi spingono a suggerirvi di fare questa esperienza almeno una volta, perché ne vale la pena.
Certo, non sarà facile, ma la soddisfazione vi ripagherà di tutti gli sforzi!

0 commenti:

Posta un commento

Tu cosa ne pensi?

Created By Sora Templates